28 settembre 2011

L'INQUILINO DEL TERZO PIANO (Roman Polanski - 1976 FRA)



Trama: Il signor Trelkovski, un timido e impacciato impiegatuccio, è in cerca di un appartamento a Parigi. Si imbatte in quello abitato in precedenza da una tale Simone Choule, una mezza matta che ha tentato il suicidio gettandosi dalla finestra. Appena messo piede nella nuova magione, comincia a essere oggetto di una serie di inquietanti angherie da parte degli inquilini. Il bagno in comune pieno di geroglifici complica di non poco la sua salute mentale messa già a dura prova. Contemporaneamente subisce il forte fascino di una misteriosa ragazza (la Adjani), l'unica a credere ai suoi incredibili racconti. Ma quali segreti nasconde l'inquietante alloggio?


Secondo noi: Il capolavoro assoluto di Polanski. Atmosfera schizoide, ambientazioni polverose e moquette parigine di cui se ne percepisce l'odore marcio. Trama di incredibile profondità ("Il monologo del protagonista sul corpo e le sue parti") e una struttura circolare che chiude perfettamente un incredibile viaggio nella paranoia umana. Indimenticabile la Adjani ricciolona, perfetto Polanski nel ruolo del protagonista. Una gemma di arte surrealista che sconfina nell'horror grottesco.

Voto: CAPOLAVORO CLAMOROSO (5 su 5)


Nessun commento:

Posta un commento