26 novembre 2010

ANTICHRIST (Lars von Trier - 2009 DAN)



Trama: Una bella coppia ci regala un atto sessuale praticamente perfetto. Peccato però che durante l'amplesso il loro unico figlio muoia. I due, praticamente distrutti, si ritirano in mezzo a un bosco, sperando che il contatto con la natura lenisca la tremenda ferita. Lei è sconvoltissima. Lui ultra-razionale decide di psicoanalizzarla e guarirla. Le cose naturalmente vanno di male in peggio. Naturalmente ... forse perché la "natura" non è stato fatta per giungere all'armonia, bensì alla autodistruzione. Oppure è tutto un delirio femminile?


Secondo noi: Super cult clamoroso. Da molti anni al cinema non assistevamo a un delirio cinematografico di tali proporzioni. Qui non si sfiora il ridicolo, ma lo si punta con coraggio autolesionista, con tutte le conseguenze del caso. Protagonista assoluta la paranoia femminile, come solo pochissimi altri film erano riusciti a rappresentare (Possession di Zulawski e Shock di Mario Bava). Tutto ciò lo rende ai nostri occhi un gesto cinematografico bellissimo e incompreso. Ma siamo sicuri che tra 10 anni se ne riparlerà come di un capolavoro delirante. Per adesso teniamocelo stretto i pochi che lo amiamo. Memorabili le enormi locandine ANTICHRIST che per mesi hanno tappezzato Roma. Frase di culto: IL CAOS REGNA SOVRANO!
P.S.: curiosa la forte somiglianza scenica tra l'orgia del film (vedi la locandina) con quella dell'horror italiano anni 70 "L'Anticristo" di De Martino.

VOTO: CAPOLAVORO CLAMOROSO (5 su 5)



Qui il link al video dei primi bellissimi 5 minuti del film: http://youtu.be/0veaYKphLCU

Nessun commento:

Posta un commento